Famosi matematici

Famosi matematici

Quali sono i matematici più famosi e cosa hanno fatto per questo campo? Qui vi presentiamo 10 i matematici più famosi e cosa hanno fatto per questo campo.

Talete di Mileto visse negli anni 620-540 p.n.e. È stato l'autore di molti teoremi di geometria. Il primo ed essenziale dei teoremi di Talete di Mileto era quello del diametro che divideva in due il cerchio, che si verificano alla base di un triangolo isoscele. Tuttavia, questo sarebbe sbagliato, chi pensa, questo è tutto, Per Thales ha anche sostenuto due linee che si intersecano, che formano sempre angoli opposti uguali; e su di esso, che l'angolo inscritto nel semicerchio è un angolo retto. Uno dei suoi grandi meriti è l'affermazione, che il triangolo sia sempre definito, purché siano indicati la lunghezza della base e gli angoli alla base. È indubbiamente molto, soprattutto se aggiungi a questo, che Talete poteva misurare l'altezza delle piramidi dalla lunghezza dell'ombra e poteva prevedere l'eclissi solare dell'anno 585 p.n.e.

La vita di Pitagora ha avuto luogo in ca.. 572 – 497 p.n.e. Ha introdotto e sistematizzato le prove in geometria, stabilendo anche il concetto di cosiddetta similarità di figure. Uno degli elementi essenziali è il fatto, che Pitagora aveva molti illustri discepoli, che ha rafforzato il suo teorema sulla somma degli angoli in un triangolo, dando, però, non solo la costruzione di alcuni poliedri e figure come poligoni regolari, perché anche i discepoli pitagorici inventarono numeri razionali.

Platone, vissuto negli anni 427 – 347 p.n.e. non era un matematico, ma era la matematica che lo affascinava, soprattutto la geometria. Ha inventato un tipo di costruzione chiamata costruzione platonica – Secondo Platone, le costruzioni geometriche consentite potevano essere eseguite solo con l'uso di strumenti come compassi e righelli, che lo giustificava, che solo una linea retta e un cerchio potevano - come lo chiamava lui – scivolare su se stesso.

Aristotele era uno studente di Platone, uno scienziato straordinario, vivere negli anni 384 – 322 p.n.e. Ha introdotto concetti come un assioma nel dizionario matematico, assioma, o il teorema e la dimostrazione.

Euclide, cioè l'antico studioso, vivere negli anni ca.. 365 – 300 p.n.e. ha realizzato la famosa opera chiamata "Elements", e particolarmente popolare per questo, che era il primo tentativo di un approccio assiomatico alla geometria, diventando poi il libro di testo di base della geometria fino al XIX secolo.

Archimede, studioso che vive a ca.. 287 – 212 p.n.e. era il precursore del calcolo infinito. Soprattutto, era questo, che è stato il primo matematico nella storia a essere in grado di dare un valore approssimativo per pi greco. Sulla base di ciò, ha derivato le formule per la superficie e il volume della sfera, così come il cilindro e la calotta sferica.

Galileusz, cioè uno scienziato nato nel 1564., è morto nel 1642 r., diventando questo fisico italiano per i posteri, meccanico, astronomo e matematico, che nelle sue opere ha introdotto uno strumento così importante sotto forma del concetto stesso di "vettore". Per quanto riguarda solo la matematica, Galileo era anche famoso per aver reso popolare la proiezione orizzontale e diagonale.

Blaise Pascal ha vissuto negli anni 1623-1662 essendo un esperto matematico francese. Avendo a malapena 16 anni Pascal ha scritto un'opera intitolata “Informazioni sulle intersezioni coniche” , riguardante, tra l'altro,. curve piane, compresa la cosiddetta lumaca Pascal. Inoltre, Pascal ha lasciato i lavori sull'aritmetica e l'algebra teoriche, scoprendo ulteriormente come calcolare i coefficienti di Newton. E come se non bastasse, questo brillante scienziato ha dimostrato la sua classe contribuendo anche ai fondamenti della teoria della probabilità e in parte anche del differenziale.

Izaak Newton (1642-1727) comprendeva la cattedra di matematica e fisica presso l'Università di Cambridge. Il lavoro di questa mente brillante, quanto grandi fisica e matematica, ha lasciato le basi del calcolo differenziale e integrale. Il più grande lavoro di Isaac Newton è stato “Principi matematici della filosofia naturale” (“Fondamenti matematici della filosofia naturale”), lavoro pubblicato nell'anno 1687.

Stefan Banach (1892-1945) era un eccezionale scienziato e matematico polacco, docente, autore di molti libri di testo, anche libri di testo di matematica per studenti delle scuole superiori. I primi lavori di Banach riguardavano la cosiddetta serie di Fourier, e oltre a serie e funzioni ortogonali, o infine le stesse equazioni di Maxwell. Stefan Banach si è occupato anche di funzioni derivate, misurabili e teorie di misura. Soprattutto, i suoi meriti includono il radicamento, da qui l'applicazione della cosiddetta analisi funzionale.

Per ulteriori informazioni, visitare zyciorysy.info, dove troverai dettagli biografie di famosi matematici.