Fenomenale rachmistrze

In quasi tutti i paesi, gli psicologi studiano i sintomi di una memoria straordinaria con grande interesse, soprattutto memoria matematica.

In un libro interessante chiamato Mathematiąues et mathe-maticiens, rilasciato a Parigi nel. 1920", UN. Rebiere cita il famoso Inaudi come quello che gode della più grande fama di questo genere. Inaudi aveva allora cinquant'anni. Si è sottoposto volentieri a numerose proiezioni sperimentali. Aveva una memoria fenomenale, e non visivo (che è più comune), ma uditivo. Durante una delle proiezioni, ha presentato con vero piacere il pubblico, reclutato dal gruppo di professori del Politecnico di Parigi e dell'Accademia delle scienze. Era molto efficiente nel sottrarre due numeri, ognuno dei quali aveva po 21 cifre (!), questi numeri non sono stati scritti, ma solo oralmente menzionato; è stato un fenomeno molto interessante, che lo sperimentatore avrebbe potuto dare il risultato dell'azione con uguale velocità nell'ordine usuale, vale a dire a partire da centinaia di trilioni, e viceversa, dettando dall'unità. Senza pensare, ha quasi segnato il giorno della settimana nella data che gli è stata data, per esempio.. 16 Giugno 862. La capacità di calcolo di Inaudi è completata da una memoria di numeri che è piuttosto sorprendente. Alla fine di una seduta, ha ripetuto tutti i numeri a memoria, che ha operato durante quella proiezione, ed era loro . . . colonna lunga.

Modo, come Inaudi era solito moltiplicare numeri più grandi, ovviamente facendo calcoli a memoria, mostrerà il seguente esempio:

532 • 468
500 • 400 = 200 000
500 • 68 = 34 000
30 • 468 = 14 040
2 • 468 = 936
………….248 976

Nel primo quarto del XX secolo, il nostro connazionale N. Lipowski, che era veramente trionfante in Inghilterra. Ha risolto i compiti più difficili senza il minimo sforzo mentale e in un batter d'occhio. Il noto psicologo inglese Spearman osservò Lipowski e condusse con lui una serie di esperimenti. Ad esempio, ha radunato diverse dozzine di persone nella sua stanza, scrisse i loro nomi su un pezzo di carta e li lesse una volta a Lipowski, che li ha ripetuti subito, e nell'ordine inverso. Lipowski potrebbe, proprio come Inaudi, determinare il giorno della settimana per ciascuna data assegnatagli, quindi non aveva bisogno di un calendario, perché è arrivato a questo, che ha scambiato i giorni dell'anno precedente e quello successivo .. . secondi.

Aggiungiamo alla fine, che quando Lipowski è venuto a Londra, non sapeva parlare una parola di inglese. In pochi giorni iniziò a parlare usando le parole, che in quel breve tempo ha sentito e capito.

La mente di Lipowski - e la fenomenale mnemonica in generale - è simile a una macchina fotografica. Mantiene tutto in esso, cosa si rifletterà in esso, e lo conserva per un periodo di tempo più lungo.

Durante la loro infanzia, Gauss e Ampere erano noti per la loro fenomenale memoria dei numeri e l'eccezionale abilità nel calcolo. Con età, quando entrambi i grandi matematici si tuffarono nella ricerca scientifica, la loro capacità di farlo cominciò a diminuire.